Master di specializzazione d.lgs. 231/01 – MODULO II – Risk Assessment

Conosci i punti di debolezza della tua azienda? Il rischio che all’interno della tua organizzazione aziendale possano essere commessi reati è adeguatamente mappato?
Le tue procedure possono ritenersi idonee?

Master di specializzazione d.lgs. 231/01 responsabilità amministrativa da reato degli enti, redazione, compliance aziendale e ODV.
Milano – 24ORE Business School​

Il processo di Risk Assessment in ambito 231, ossia l’individuazione dei potenziali rischi da reato all’interno di una azienda, non va considerata una mera operazione di adempimento formale ma può tramutarsi in un’opportunità per l’imprenditore.

Non è infatti solo una attività necessaria e fondamentale per la predisposizione di un modello organizzativo 231 che sia “tagliato” sulla base delle specificità aziendali e che possa schermare l’azienda da eventuali responsabilità.
Per l’imprenditore è l’opportunità di rendere la propria organizzazione aziendale non solo compliant ma anche più efficiente.
Il Risk Assessment si effettua infatti osservando e “fotografando” le specificità del complesso aziendale di riferimento, individuando punti di forza, debolezza e potenziali strumenti di correzione ed efficientamento.

Lo studio legale Avv. Alessandro Calogiuri, al fine di ampliare le proprie competenze, garantire un sempre maggior grado di specializzazione ed offrire piena assistenza a società e imprese sia in fase di consulenza legale che in sede processuale, partecipa per l’anno 2019 al master di specializzazione d.lgs. 231/01 – responsabilità amministrativa da reato degli enti, redazione, compliance aziendale e ODV – organizzato da il sole 24ore business School.

Per avere maggiori info, richiedere una consulenza legale e fissare un appuntamento contatta lo Studio.
🌐www.studiolegalecalogiuri.it
📧info@studiolegalecalogiuri.it
📱3713013465

Art. 572 c.p.: Se i maltrattamenti continuano dopo la fine della convivenza.

L’art. 572 c.p. punisce la reiterazione abituale di comportamenti lesivi dell’integrità fisica e/o morale, della libertà o del decoro della vittima. Il delitto di “maltrattamenti in famiglia” è un delitto c.d. proprio dal momento che può essere commesso solo dal familiare o dal soggetto che sia comunque legato alla vittima da una relazione di “familiarità”.E’ ormai pacifico che nel concetto di famiglia appena richiamato, debba essere ricompresa anche la convivenza more uxorio, nonché “qualunque relazione sentimentale che, per la consuetudine dei rapporti creati, implichi l’insorgenza di vincoli affettivi e aspettative di assistenza assimilabili a quelli tipici della famiglia o della convivenza abituale».

Permanevano però dubbi interpretativi relativamente a condotte penalmente rilevanti poste in essere in un momento successivo rispetto alla cessazione della convivenza.

Per quanto riguarda la famiglia c.d. tradizionale, fondata sul matrimonio, la Giurisprudenza ritiene pacificamente applicabile l’art. 572 c.p. alla posizione del coniuge separato, mentre a seguito del divorzio eventuali condotte penalmente rilevanti risulteranno riconducibili al dettato dell’art. 612 bis c.p., rubricato “atti persecutori”, soluzione cui si giunge per effetto del venir meno dei doveri di rispetto reciproco, di assistenza morale e materiale e di solidarietà che nascono dal rapporto coniugale.

Riguardo la fine di una convivenza di fatto, la Corte di Cassazione ha recentemente chiarito che il compimento di continui atti di vessazione nei confronti dell’ex convivente rimane sussumibile nella più grave fattispecie di cui all’art.572 c.p. qualora, anche dopo la cessazione della convivenza stessa, permanga tra l’imputato e la vittima una necessità di relazione motivata dall’adempimento dei doveri verso prole nata dalla convivenza.

Avv. Alessandro Calogiuri

-Cass. Sez. VI Pen. Sent. n. 52723/17 dep. 20 novembre 2017

Lunedì 13 novembre 2017 apre lo Studio dell’Avvocato Alessandro Calogiuri

L’Avvocato Alessandro Calogiuri riceve, previo appuntamento, nel suo Studio sito ad Ancona in Via Matteotti n. 54 ed in quello di Loreto (AN).

Lo Studio offre consulenza e assistenza legale, giudiziale e stragiudiziale, in tutti i settori del diritto penale, civile e sportivo, operando sulla base dei principi delineati nella Politica dello Studio e dalla Deontologia Forense, con l’obiettivo di poter essere considerato dai propri clienti consulente di fiducia per ogni necessità legale.

Scopri Chi sono

Scopri i Settori di attività